CHI SIAMO

L' Associazione Piccoli Progetti Possibili ODV opera con lo scopo di concorrere a sradicare la povertà e garantire uno sviluppo equo e sostenibile delle popolazioni, rispettando le differenze culturali senza alcuna forma di discriminazione.

L’Associazione raccoglie l’esperienza e la competenza di operatori del sociale, del mondo accademico, delle istituzioni, di tutte quelle persone che hanno deciso di mettere a disposizione le loro capacità umane e tecniche per condividere esperienze di solidarietà e di volontariato nei paesi più poveri della terra.
Persegue logiche di eguaglianza e solidarietà sociale attraverso la conoscenza approfondita dei fatti e delle società, dei fenomeni di emarginazione, delle cause che hanno portato alla povertà e all’arretratezza, nonché degli strumenti concreti con i quali promuovere la crescita economica e sociale tra i popoli della terra.
Ogni nostro intervento di cooperazione presuppone lo sviluppo delle risorse umane, l’istruzione, la formazione e il trasferimento di tecnologie al fine di concorrere a eliminare la miseria e favorire una crescita sostenibile. Per questo si privilegia la diretta partecipazione dei partner locali, intesi come esecutori – protagonisti – del proprio autosviluppo, nella convinzione che solo in tal modo si possa operare al meglio per la crescita sociale e civile delle popolazioni povere del mondo.

Piccoli Progetti Possibili (3P) è diventata ONG e ricevendo il riconoscimento da parte del governo italiano a Marzo 2013.

I NOSTRI OBIETTIVI:

I nostri obiettivi si fondano sui valori della solidarietà umana, sulla promozione del dialogo e della cooperazione tra le persone e le civiltà del mondo, prescindendo da razza, religione, lingua, cultura, tradizione e capacità tecniche. La nostra azione tende a rafforzare i valori democratici, ridurre la povertà e l’ingiustizia tra i popoli, promuovere la cooperazione internazionale, contribuire ad un effettivo miglioramento dell’uomo.

Per perseguire questi obiettivi siamo pronti a intraprendere azioni umanitarie in situazioni di emergenza quando decine, centinaia di migliaia di esseri umani siano seriamente minacciate dalla fame, dalla sete, dal freddo, dalle malattie, dalla guerra e dall’abbandono.

Come partner sociali, lavoriamo per la costruzione di partnership stabili con le realtà locali, rispettando l’indipendenza, l’importanza e il ruolo delle popolazioni indigene nei progetti.

In particolare siamo impegnati a promuovere la formazione scolastica, culturale e professionale dei giovani, ponendo grande attenzione alla realizzazione di iniziative di livello universitario di alto profilo scientifico e sociale. Gli interventi mirano a favorire l’emancipazione femminile, a bandire la disuguaglianza sessuale, a migliorare le condizioni igieniche e il livello alimentare delle popolazioni, a promuovere le competenze tecniche e gestionali ad ogni livello.

La nostra convinzione è che la formazione dei formatori sia il primo passo per uno sviluppo sostenibile delle popolazioni povere del mondo, l’unico modo attraverso il quale gli interventi di cooperazione allo sviluppo possono effettivamente attivare percorsi di consolidamento culturale, sociale, civico e etico, oltre che professionale ed economico.

Solo attraverso la crescita culturale, morale e tecnica delle giovani generazioni riteniamo sia possibile promuovere un progresso comune che coinvolga effettivamente i paesi in via di sviluppo. Solo con una crescita umana generalizzata possiamo perseguire la speranza di un futuro di Pace e di coesione sociale nel Mondo.

"[...] lavoriamo per la costruzione di partnership stabili con le realtà locali, rispettando l'indipendenza, l'importanza e il ruolo delle popolazioni indigene nei progetti."

IL NOSTRO NUOVO STATUTO:

A seguito delle nuove norme che regolamentano le attività e gli enti di terzo settore, anche la nostra Associazione ha adottato tutte le modifiche necessarie.

Ecco il nuovo Statuto della Associazione Piccoli Progetti Possibili ODV:

CODICE ETICO:

Il Codice Etico rappresenta lo strumento fondamentale che racchiude i valori, i criteri di comportamento e i principi sui quali l’Associazione Piccoli Progetti Possibili ODV è stata fondata.

Clicca sul tasto e scarica il codice etico e di comportamento di Piccoli Progetti Possibili ODV.

SEMINARI E PUBBLICAZIONI:

L’Associazione Piccoli Progetti Possibili (3P) svolge un’attiva di sensibilizzazione sociale sulle problematiche della solidarietà e della cooperazione allo sviluppo dei paesi più poveri della terra. Organizza periodiche iniziative pubbliche, eventi culturali e di promozione, con lo scopo di sostenere a tutti i livelli i suoi progetti. 

  • Nel corso del 2006 l’Associazione 3P onlus ha pubblicato il quaderno “Ciad tra sviluppo e tradizione“, a cura di Enzo Orlanducci con introduzione di Mario Atzori.
  • Nel mese di marzo del 2007, a Guspini, presso la Sala del Consiglio Comunale, ha organizzato un forum sul tema “Sardegna e solidarietà: programmi di prossimità e vicinato” nel quale vi è stato l’importante intervento della Prof.ssa Maria Rita Saulle, Giudice Costituzionale.
  • Sempre nel 2007, nel mese di maggio, a Roma, presso la sede UNICEF Italia, ha organizzato un evento dal titolo “One Step For Justice”  che ha visto per cinque giorni dibattiti, mostre e proiezioni sul problema del Darfur e sulle conseguenze della discriminazione in Africa. Lo stesso evento col titolo “Un Cammino per la Pace” è stato proposto nel mese di dicembre a San Gavino nell’ambito delle manifestazioni connesse alla “Marcia per la Pace” svoltasi a Villacidro il 29 Dicembre.
  • Nel Dicembre 2010 l’Associazione Piccoli Progetti Possibili Onlus ha presentato il progetto “Immigrazione e Cittadinanza in Sardegna: un portale internet interculturale” che ha dato vita al portale: insardegnamigranti, nell’ambito del proprio impegno per lo sviluppo e il miglioramento delle condizioni di vita di persone a rischio di esclusione sociale ha creato un portale di orientamento per i migranti residenti in Sardegna con l’obiettivo di orientare e sostenere da un punto di vista legale, culturale e sociale i migranti presenti sul territorio della Sardegna.
  • Il 5 Marzo al Seminario Vescovile di Villacidro è stato organizzato un Seminario Internazionale dal tema “La Funzione della Sardegna a favore dei paesi candidati U.E.” in partership con il Cidis si è firmato un protocollo d’intesa per la costituzione di un Osservatorio Mediterraneo-Balcani-Mar Nero.

Piccoli Progetti Possibili è iscritta alla FOCSIV (Federazione Organismi Cristiani Servizio Internazionale Volontario)

CONTATTI:

Associazioni Piccoli Progetti Possibili ODV

Registro Volontariato RAS n. 1888

C.F.91016940925

Via Pio Piras, 8

09036, Guspini (VS)

Italia

 

+39 346 6237478

piccoliprogettipossibili@gmail.com

ORGANIGRAMMA:

Consiglio di amministrazione 2018 / 2020

 

Presidente

Don Antonio Massa

Vicepresidente

Sig. Tarcisio Agus

Consiglieri

Sig.ra Marina Manca, Sig. Aldo Bruno Serpi, Sig.ra Maria Antonina Sebis

 

Membri interni

Sig. Amedeo Murgia, Sig. Luigi Loi 

Membro iscritto all’ordine dei Revisori Contabili 

Sig.ra Tiziana Telmon