• 11.jpg
  • 22.jpg
  • 33.jpg
  • 44.jpg
  • ciad.jpg
  • ciad2.jpg
  • ciad3.jpg
  • ciad4.jpg

Congo, i droni umanitari "made in Italy" anche al servizio delle Ong

Congo, i droni umanitari "made in Italy" anche al

servizio delle Ong

L'azienda italiana Selex ES, di proprietà di Finmeccanica, ha fornito alla Missione di pace ONU nella Repubblica Democratica del Congo, i velivoli senza pilota, i Falco, per un costo di 15 milioni di dollari all'anno, per i prossimi tre anni. Le telecamere dei velivoli sono state puntate verso il vulcano di Goma per monitorarne l'attività eruttiva, verso i campi profughi o le miniere illegali di preziosi, così come sui passaggi di confine meno presidiati. Il 5 maggio scorso, i droni hanno identificato un traghetto rovesciato e salvato la vita a 14 persone

Leggi tutto...

Camerun: gli ostaggi rilasciati da Boko Haram

Camerun: gli ostaggi rilasciati da Boko Haram

COSA RESTA DOPO LAMPEDUSA

COSA RESTA DOPO LAMPEDUSA 

COSA RESTA DOPO LAMPEDUSA
 
Dopo la commemorazione dei migranti morti il 3 Ottobre 2013 a Lampedusa, così come delle migliaia di morti nel Mediterraneo, resta molto da fare. Le promesse dei politici, da Schultz alla Mogherini, e alla Boldrini, di cambiare le politiche di immigrazione e di relazione con i paesi del Mediterraneo, per scongiurare le morti e creare uno spazio di prosperità condivisa, si scontreranno con i conflitti e le contraddizioni che vivono nelle composizioni partitiche e nelle nostre società, tra il livello europeo e quello nazionale dei diversi paesi membri.