• 11.jpg
  • 22.jpg
  • 33.jpg
  • 44.jpg
  • ciad.jpg
  • ciad2.jpg
  • ciad3.jpg
  • ciad4.jpg

Convegno un anno dall'alluvione

Convegno: Custodia e salvaguardia del territorio, a un anno dall'alluvione

Giovedi 20 novembre 2014 ore 17:00

Centro di Pastorale Diocesano

Via Regina Margherita, 1 - San Gavino M.le

“Legalità senza frontiere: integrazione ed inclusione sociale”

“Legalità senza frontiere: integrazione ed inclusione

sociale”

Attuare interventi di inclusione sociale e/o occupazionale, interventi mirati al miglioramento della qualità della vita, interventi di natura istruttivo/formativa e/o mirati alla promozione della cittadinanza, interventi per evitare il sovraffollamento delle carceri incentivando le misure alternative alla detenzione, interventi per migliorare e facilitare la comunicazione fra gli operatori sociali e i detenuti stranieri e percorsi di protezione sociale per le vittime di tratta in Sardegna. Sono questi gli obiettivi del progetto “Legalità senza frontiere: integrazione ed inclusione sociale” promosso dall’Associazione Alfabeto del Mondo. Il progetto, autofinanziato con la partecipazione della Fondazione Banco di Sardegna, promuove e sostiene l’autonomia individuale, sociale ed economica del cittadino in difficoltà attivando la partecipazione dello stesso per rimuovere situazioni di bisogno, di rischio e di emarginazione.

Link:

Programma di avviamento al lavoro

Modulo iscrizione


 

Rapporto Oxfam sulle diseguaglianze: fermare i fondamentalisti del mercato

Rapporto Oxfam sulle diseguaglianze: 

fermare i fondamentalisti del mercato


In una intervista alla CNN del 2011 Warren Buffet ha dichiarato apertamente che «Negli ultimi 20 anni c’è stato il conflitto di classe, e la mia classe ha vinto.» E aveva ragione. Le personalità più abbienti continuano a vincere le battaglie fatte da agenzie internazionali, organizzazioni no profit e singoli cittadini contro le ingiustizie economiche, e a loro vantaggio oggi possono segnare un ulteriore traguardo. Non solo siamo costretti a fare i conti con una “povertà estrema globale” spietata, ma ovunque nel mondo si registrano livelli di disuguaglianza mondiale, e interna ai singoli paesi, senza eguali. Perfino il continente africano si comporta in modo contraddittorio: tra i sui confini vivono ben 16 miliardari, ma ciò non impedisce la convivenza con 358 milioni di persone che sopravvivono con meno di $ 1,75 centesimi al giorno.

Leggi tutto...